Succulente e Carnivore

 PIANTE SUCCULENTE

echinocactus grusonii mini

La serra delle succulente comprende oltre 600 specie di piante, in rappresentanza di numerose famiglie. Di seguito si segnalano alcune specie significative presenti nell’Orto, indicando specie, famiglia e provenienza. L’ordine è alfabetico per famiglia

Agave victoria reginae – Amarillidacee - Messico

Pachypodium horombense - Apocynacee - Madagascar

Senecio serpens  - Asteracee - Sud Africa

Opuntia ficus indica -  Catctacee - Messico

Opuntia humifusa – Cactacee – Nord America

Cleistocactus tupizensis – Cactacee – Bolivia intorno ai 3000 m

Echinocactus grusonii – Cactacee – Messico – (foto)

Espostoa lanata – Cactacee – Perù, Equador

Rhipsalis purpusii – Cactacee - Messico

Carnegiea gigantea - Cactacee - Arizona - Saguaro

Cyanotis somaliensis – Commelinaceae - Somalia

Crassula arborescens – Crassulacee – Sud Africa

Crassula  falcata – Crassulacee – Sud Africa

Echeveria pulvinata – Crassulacee – America centrale

Sedum pachyphyllum – Crassulacee – Messico

Euphorbia eritrea o  candelabrum – Euforbiacee – Corno d’Africa

Euphorbia milii – Euforbiacee - Masdagascar

Euphorbia lactea – Euforbiacee - India

Euphorbia resinifera – Euforbiacee – Marocco - proprietà analgesiche

Aloe arborescens – Liliacee – Nord Africa

Aloe marlothii – Liliacee – Africa del Sud

Aloe vera – Liliacee - Arabia, Nord Africa

Yucca sp. – Liliacee – America centrale

Portulacaria afra – Portulacacee – Africa del Sud – Pianta degli elefanti

 

PIANTE CARNIVORE

carnivore mini 1

Le piante carnivore sono delle particolari piante che intrappolano e consumano protozoi ed animali, specialmente insetti ed altri artropodi,  al fine di ottenere i nutrienti essenziali per la loro crescita. Questa caratteristica è il risultato di un adattamento a quegli ambienti, come paludi, torbiere o rocce affioranti, in cui il suolo per la forte acidità è povero o privo di nutrienti e in particolar modo d'azoto, che viene così integrato dalla pianta attraverso le digestione delle proteine animali.  Ne esistono circa 600 specie diffuse in tutto il mondo

 Le piante carnivore hanno evoluto cinque diversi tipi di trappole per la cattura degli organismi.

  • Trappole ad ascidio: le prede vengono intrappolate all'interno di una foglia arrotolata a forma di caraffa, contenente un pool di enzimi digestivi e/o batteri;
  • Trappole adesive: la cattura avviene tramite una mucillagine collosa secreta dalle foglie;
  • Trappole a scatto o a tagliola: un rapido movimento delle foglie immobilizza l'animale al loro interno;
  • Trappole ad aspirazione: la preda viene risucchiata da una vescicola, l'utricolo, al cui interno si genera un vuoto di pressione;
  • Trappole a nassa: presentano dei peli che dirigono forzatamente la preda all'interno dell'organo digestivo.

Nell’Orto botanico di Genova sono presenti le seguenti specie:

Specie                                                Famiglia               Origine

Sarracenia purpurea L                       Sarraceniaceae      Nord America

Sarracenia leucophylla Raf.              Sarraceniaceae      Nord America

Sarracenia alata, Alph. Wood           Sarraceniaceae      Nord America

Drosera capensis L.                           Droseraceae          Sud Africa

Drosera binata var. dicotoma            Droseraceae           Oceania

Drosera filiformis Raf.                         Droseraceae           Nord America

Drosophyllum lusitanicum (L)Link      Droseraceae           Pen. Iberica

Utricularia bisquamata  Schrank       Lentibulariaceae    Africa del sud

Pinguicula vallisneriifolia Webb         Lentibulariaceae    Spagna

Nepenthes alata   Blanco                   Nepenthaceae         Sud est asiatico

Nepenthes rafflesiana  Jack               Nepenthaceae         Sud est asiatico

Nepenthes gracilis  Korth.                 Nepenthaceae         Sud est asiatico

sarracenia  29 mini

Sarracenia alata