Pervinca antitumorale all’Orto

Catharanthus roseus miniChi la vede non ci crede. Cosa ci fa tra le piante medicinali una piantina che viene venduta in estate per addobbare i balconi? Dopo un paio d’anni è tornata in commercio ed è stata acquisita dagli Amici per l’Orto la Pervinca del Madagascar (Catharanthus roseus) dotata di acclarate proprietà antitumorali. E’ perenne ma in Europa viene commercializzata come annuale poiché non resiste a temperature inferiori a 15°C.

Tutta la pianta contiene oltre 90 alcaloidi e tra questi alcuni con proprietà citostatiche, quali la Vincristina e la Vinblastina. Come tutte le molecole ad attività antitumorale anche queste sono molto tossiche e conferiscono tossicità alla pianta.

L’industria farmaceutica ha poi derivato da queste altre molecole, quali la Vindesina e la Vinorelbina. Oggi queste sostanze vengono utilizzate per combattere malattie tumorali specifiche. Ad esempio la Vinblastina il morbo di Hodgkin, la Vincristina le leucemie acute, la Vindesina leucemie e melanomi, la Vinorelbina il carcinoma polmonare e mammario.

La Pervinca del Madagascar è quindi diversa dalla nostra pervinca (Vinca minor) già presente nel vialetto delle medicinali ma utilizzata in terapia perché il suo principio attivo (Vincamina) serve per migliorare i sintomi del deficit intellettuale dell’anziano (memoria, attenzione) e in caso di complicanze di traumi cranici.