Liquidambar: dalla botanica alla chimica

Liquidambar orientalis è un albero a foglie decidue, molto simili a quelle dell'acero, originario della regione del Mediterraneo orientale, che si trova allo stato naturale soprattutto nelle pianure alluvionali del sud-ovest della Turchia e sull'isola greca di origine Rodi.  

Il nome significa Ambra Liquida e infatti da questa pianta si estrae una resina.
L'estrazione della sua linfa e la produzione di un olio a base della stessa (Sigala Yagi), con le esportazioni di questi prodotti, svolgono un ruolo importante nell'economia locale.
Quest’olio è conosciuto con diversi nomi, da Storace a tutti gli oli sweetgum, o come Styrax Levante. Diluito con un adatto olio vettore, è usato esternamente nella medicina tradizionale per abrasioni, ansia, bronchite, catarro, tosse, tagli, tigna, scabbia, condizioni legate allo stress e ferite.
L'idrocarburo stirene è così chiamato dal nome styrax Levant di questa specie da cui è stato isolato; lo stirene è un prodotto ora industrialmente utilizzato per produrre polistirene.

Due magnifici esemplari di questa pianta si trovano nell’arboreto dell’Orto.