È nata Ipbes per la difesa della biodiversità globale

ipbesLe Nazioni unite hanno istituito un organismo di consulenza scientifica per la biodiversità, analogo, per funzioni e compiti, a quello per i cambiamenti climatici: Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change). Si chiama Ipbes (Intergovernmental Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services) e avrà un ruolo importante come cerniera di congiunzione tra scienza e politica. La sua costituzione ufficiale è avvenuta nel corso dell'ultimo meeting tenutosi a Panama dal 15 al 21 aprile 2012, dopo sette anni di negoziati.

 

 

Il Segretariato dell'Ipbes avrà sede a Bonn, in Germania e sarà amministrato inizialmente dall'Unep.

L'avvio dell'Ipbes prende le mosse già dal 2005 attraverso un complesso e multidisciplinare processo di consultazione che aveva l'obiettivo di unificare e integrare in un meccanismo internazionale di consulenza scientifica sulla biodiversità, tutte le diverse iniziative di analisi e valutazione a livello globale e regionale, esistenti nelle varie istituzioni delle Nazioni Unite (in campo agro-forestale, nella conservazione della natura, nella Convenzione sulla biodiversità e nelle Convenzioni collegate, quali quelle sulle specie migratorie, sulle specie in via di estinzione, sulle aree umide ecc.). Per queste ragioni, l'Ipbes, ora istituita, si pone come l'interfaccia tra la comunità scientifica e i decisori politici per perseguire lo scopo, da una parte, di rafforzare l'uso della scienza nel processo politico e, dall'altra, di favorire processi decisionali che siano basati sulle migliori conoscenze scientifiche disponibili.